La scultura “donna aristocratica russa”

“La donna aristocratica russa”
–  Sorrento 2011 –

Una scultura per celebrare il 2011 – “Anno della cultura e della lingua russa in Italia” e per contribuire allo sviluppo di relazioni amichevoli tra la Russia e l’Italia e la Penisola Sorrentina in particolare.
Con questa iniziativa l’Associazione “Vernis v Sorrento” intende rinsaldare i legami tra i due Paesi, consolidati nel tempo ed ancorati ad interessi comuni, ma anche a valori e radici profonde.
In tal senso un ruolo fondamentale per rafforzare la collaborazione tra i due popoli, nel rispetto reciproco, è stata svolta negli anni dalla cultura e dal rapporto umano.
Il legame che unisce la Penisola Sorrentina alla Russia affonda le radici nella storia, fin dall’inizio del XVIII secolo. Yuri Kologrivov fu il primo cittadino russo ad essere inviato in Italia dallo Zar Pietro il Grande nel 1715 per studiare le “Belle Arti”. Negli anni seguenti diversi rapresentanti della famiglia dello Zar, scrittori, artisti, nobili ed esuli, affascinati dal paesaggio, dal clima e dai colori della natura soggiornarono in Penisola tessendone le lodi ed esaltandone la bellezza.
Tra questi Yulia Sedova, Marina Zvetaeva, Vladislav Chodasevic, Ivan Ajvazovskij, Ivan Turgenev, Maxim Gorkij, Vladimir Lenin e Silvester Shedrin, quest’ultimo talmente affascinato da questi luoghi da sceglierli come soggetto per le sue tele e come luogo di riposo per la sua vecchiaia dove morì e fu seppellito nel 1830.

Su queste basi la scultrice russa Catherine Koval intende offrire un contributo alla valorizzazione del ruolo della donna e dell’aristocrazia nel consolidamento e nello sviluppo dei rapporti tra la Russia e le genti e i luoghi della Costiera.
La donna da sempre in Russia ha avuto un ruolo fondamentale nella società e nella cultura. Si pensi ad esempio alla letteratura con la poesia la “Sconosciuta” di Aleksandr Blok o alla filosofia di Vladimir Solov’ev.

La scultura sarà posizionata nella splendida cornice della villa ottocentesca Fondi De Sangro, già sede del Museo Archeologico George Vallet. La villa e il suo splendido parco, acquistata dal comune di Piano di Sorrento, è un pregevole esempio dell’architettura Neoclassica ed è posta in una straordinaria posizione panoramica che guarda verso il Vesuvio e il golfo di Napoli, subito a picco sul mare. Essa rappresenta una location ideale per un’opera che vuole anche essere elemento di meditazione sui sottili legami che uniscono la cultura classica a quella antico-russa.

L’opera sarà donata alla Città di Piano di Sorrento da due mecenati: uno russo e uno sorrentino, a suggello dell’amicizia e del rapporto che ha legato e legherà in futuro la Russia alla Penisola Sorrentina.

L’inaugurazione della scultura avverrà alla presenza delle autorità locali della Penisola e dei rappresentanti ufficiali della Federazione Russa in Italia, oltre che di importanti esponenti del mondo delle professioni e della cultura italiana e russa. Essa sarà l’occasione per ribadire la forte volontà delle istituzioni e degli operatori turistici a rivalutare e far riscoprire la memoria del passato, quando la Terra delle Sirene ha ospitato i migliori rappresentanti del popolo russo.

Ekaterina Kowal

La scultrice Ekaterina Kowal è diplomata all’Accademia Russa di Pittura, Scultura e Architettura di Mosca. La sua  scultura “Annunciazione”,  che è stata la tesi del suo diploma, si trova nell’ospedale natale di “Spaso Perovskogo Mira i Miloserdija” a Mosca.
Una delle sue grande opere di pietra si trova nel Parco Ostankino a Mosca.
E’ membro dell’Unione dei Pittori di Russia e dell’Unione degli Scultori di Mosca.

Ha partecipato a varie mostre collettive e personali:
2003 – “Festos”: opere “Leone” e “Giovane filosofo”
2004 – “Festos”: opera “ballerina Ulanova”
2004 – “Mostra della Gioventù”: opera “Giovane filosofo”
2004 – Simposio presso il parco Museon: opera “arroganza della Danza”
.2005 – “Mostra della Gioventù”: opera “Dobermann” in bronzo”
2005 – Esposizione “Crocus Expo Exhibition”
2005 – Mostra personale presso il Ristorante Yar
2005 – Mostra di Artisti di Mosca e San Pietroburgo nel “Maneggio”: opera “Ritratto del Maestro”
2006 – Mostra personale presso il Ristorante Peretz
2007 – Salone di Mosca nel “Maneggio”: opere “Maestro” e “Perla”
2008 – Mostra “Mosca 2008”: opere “Bagnante”, “Angelo”, “Perla”
2008 – Mostra “Winter Garden”: opera “Angelo”
2009 – Mostra personale  presso il Centro Culturale della Bulgaria a Mosca
2010 – Mostra personale presso AIS-Russia
2010 – Mostra personale presso il “Trio Salon”
2010 – Mostra personale presso il “Maneggio” in occasione del festival “Food-show” – Mosca

Le sculture di Ekaterina Kowal sono presenti nelle collezioni di oltre cinquanta personaggi conosciuti in Russia. Tra questi: Dmitry Medvedev – Presidente della Federazioen Russa, Irina Hakamada, Yuri Luzhkov – Sindaco di Mosca, Tatiana Dogileva, Oxana Fedorova, Oleg Tabakov Pavlovich, Paulina Dashkova, Maria Arbatova, Ruben Vardanyan, Mardashov Alexei Alexandrovich, e molti altri. Ekaterina Kowal è autore di sculture per molti concorsi russi, feste e premi. Tra queste la ben nota “Musa” Monet, il Festival Fireworks Extravaganza, Grazia, FIDE, e tanti altri.